Fontanafredda Rugby Festival 2013

Fontanafredda, tramite l’associazione sportiva locale Tiki Touch Rugby ed il sostegno dell’Assessorato comunale allo Sport, la regione Friuli Venezia Giulia ed alcuni affezionati partner, ospiterà dal 28 al 30 giugno, presso le accoglienti strutture sportive comunali, la quinta edizione del Rugby Festival, “super evento ovale” conosciuto ormai a livello mondiale per la ampia diffusione avuta in questi anni attraverso la fitta rete mediatica di social network sportivi che consente di far apprezzare l’evento come uno tra quelli più seguiti tra gli appassionati. Le discipline rappresentate in questa edizione saranno il Touch, il Football Australiano AFL, la disciplina paralimpica del Rugby in Carrozzina ed  il classico “Rugby a 15”.

Il Touch vedrà la presenza delle cinque rappresentative nazionali, suddivise per categorie Open Mixed, Men, Women, Over 40 e Senior Mixed, che sosterranno un maxi raduno dedicato al perfezionamento tecnico atletico alla presenza di alcuni coach europei di alto livello. Gli stessi saranno impegnati anche in uno stage finalizzato alla formazione dei coach italiani nell’ambito di una stretta collaborazione tra la Fit (Federation of International Touch) e Italia Touch, espressione diretta di tutto il movimento nazionale del Touch che ha acquisito meriti e grande credibilità soprattutto dopo l’la riuscitissima organizzazione dei Campionati Europei per Nazioni dello scorso anno a Treviso.

L’Australian Football League (Afl) ha trovato a Fontanafredda, sin dalla prima edizione, sempre ampio spazio di visibilità per una diffusione che ormai ha raggiunto tutto il territorio nazionale. Il Football Australiano, o Aussie Rules, è uno sport che ha molte affinità con il rugby, alcune con il calcio e il basket, ed è una disciplina che sta sviluppandosi in modo abbastanza importante in Europa, anche se a livello professionale è per ora giocato solamente nell’emisfero australe ed in particolare in Australia, dove rappresenta sicuramente lo sport di maggior richiamo a livello di pubblico e dove i grandi campi ovali riescono ad ospitare anche un pubblico di appassionati che a volte raggiunge anche le centomila presenze. L’AFL Italia è da anni impegnata nella diffusione di questa disciplina che, è giusto ricordare non si tratti di una eccentrica novità, ma si gioca da oltre cento anni a livello professionale, e rappresenta la più vecchia codifica di regole al mondo, relativamente agli sport di squadra, risalente al lontano 1858… ancora prima dell’Unità d’Italia! Quest’anno è prevista, per sabato 29, la fase finale del campionato italiano con la presenza delle tre società maggiormente rappresentative (Genova Dockers, Milano Foofy Eagles e Roma Footbal Club). La domenica 30 vedrà una parte dei team esibirsi in un All Star Game, dove la selezione nazionale italiana affronterà un team composto dai numerosi australiani presenti nelle file delle squadre presenti all’evento.     

Il Rugby in Carrozzina sarà presente con una super edizione della “FriulAdria Nations Cup” con la partecipazione, oltre all’Italia, di Francia, Austria e Ungheria. Dopo l’edizione dello scorso anno, la Nazionale italiana si presenta ora con obbiettivi molto più ambiziosi, essendosi meritata la partecipazione ai prossimi Campionati Europei di Anversa (Bel) in agosto e dopo la superba prestazione dello scorso febbraio a Dublino, dove ha sconfitto in un match memorabile la stessa Irlanda, guadagnando un posto di prestigio nel ranking europeo e mondiale. La Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) sta investendo molto intermini di promozione e sviluppo di questa disciplina, presente ai Giochi Paralimpici già da Sidney 2000, con la speranza di poter accedere tra le migliori Nazioni in prospettiva della partecipazione ai Giochi di Rio 2016. Il coinvolgimento emozionale poi dello stesso presidente nazionale del Cip, Luca Pancalli, rivelatosi il più appassionato trai sostenitori, farà da traino verso mete sempre più prestigiose. Il programma di sviluppo della Fispes passa anche attraverso i numerosi momenti di promozione programmati con il coinvolgimento di vari istituti scolastici e nelle iniziative sportive ad ampia visibilità, il tutto inserito in un più ampio progetto di valorizzazione di etica sociale, avvicinando i giovani al mondo sportivo di vertice delle discipline paralimpiche ed in particolare a quelle in grande diffusione come il rugby in carrozzina. La ”FriulAdria Nations Cup” vedrà scendere le Nazionali sul parquet del palazzetto di Fontanafredda ad iniziare da venerdì 28 dalle ore 15:00 e terminerà con l’assegnazione del titolo la mattina di domenica 30. L’evento vedrà anche come partner a supporto di tutta l’iniziativa promozionale e agonistica il Cip regionale FVG e Veneto, l’Inail regionale FVG e l’azienda Atap di Pordenone. La direzione regionale Inail è attualmente impegnata in un valido progetto di recupero degli infortunati e propri assistiti attraverso diffusione della pratica sportiva con informazioni e sostegno alle varie società sportive del Cip del territorio. Per l’occasione, ha proposto per il sabato pomeriggio un incontro presso la “sala del terzo tempo” del Rugby Festival, dove promuoverà la diffusione del rugby in carrozzina con informazioni ai propri assistiti sull’attività di reinserimento tramite la pratica sportiva e alle società l’uso del defibrillatore nell’ottica di una maggiore sicurezza sanitaria in ambito sportivo. L’Atap di Pordenone, già da tempo concreta sostenitrice della Nazionale di Wheelchair Rugby a livello locale nei vari raduni e appuntamenti agonistici, presenterà per l’occasione il nuovo bus modello “Mago 2” Indcar, personalizzato con il look grafico “Nazionale Italiana di Rugby in Carrozzina” e allestito, anche con particolari accorgimenti interni, per il trasporto di persone disabili, sportive e non, che diffonderà nel territorio il sostegno al progetto paralimpico.

Tra gli eventi “speciali” del Rugby Festival di quest’anno, viene proposto anche uno stage tecnico dedicato ai rugbysti che desiderano migliorare le proprie attitudini specifiche del gesto tecnico/tattico del gioco al piede. L’iniziativa si avvale della collaborazione, in qualità di direttore e docente sul campo, di Stefano Bettarello, considerato ancora oggi uno dei più grandi specialisti di questo fondamentale gesto tecnico. All’iniziativa, promossa in collaborazione con il Comitato Regionale Veneto della Fir ed il magazine Rugby Club, hanno dato adesione numerosi atleti, anche provenienti da varie parti d’Italia. L’importanza del gioco al piede nel rugby moderno non è certo da dimostrare. In Italia i nostri giovani non sanno ancora interpretare al meglio le caratteristiche di tale gesto tecnico e così succede che poi anche in nazionale maggiore ci siano diverse carenze in questo fondamentale. Cosa paradossale nel paese del … calcio. Non si tratta solo di insegnare a calciare tra i pali, in touche, a seguire, up and under, diagonali, radenti, a scavalcare, nell’angolo, nel box, ma anche di insegnare la tecnica, di come allenarla e di dare cognizioni tattiche dato che il gioco al piede è strettamente legato alla tattica di gioco. Il corso intensivo inizia venerdì pomeriggio e termina domenica e prevede sia una parte teorica in aula che una più ampia attività di pratica in campo.

La finalità del Rugby Festival non è solo quella della diffusione della disciplina del Rugby in tutte le sue forme ed espressioni, ma anche la valorizzazione delle eccellenze del territorio di Fontanafredda, così come della provincia di Pordenone e della regione Friuli Venezia Giulia, in termini di storia, cultura, tradizioni, paesaggi, turismo, folklore, artigianato, enogastronomia. La ricettività delle centinaia di atleti e accompagnatori al seguito è affidata al gruppo degli alberghi del comprensorio che collaborano da anni all’iniziativa e all’accogliente villaggio ospitalità allestito dall’organizzazione del Festival per la ristorazione e gli eventi collaterali (live-music, spettacoli, maxischermo, meeting, premiazioni, cerimonia di apertura e chiusura dell’evento). Sabato sera, dalle ore 21:00, Welcome Players Party con premiazioni, testimonial e musica dal vivo con i “Superhero”, con il miglior repertorio pop e rock progressivo degli ultimi anni. L’ingresso a tutta la manifestazione è gratuito.

Il Rugby Festival 2013 verrà presentato alla conferenza stampa di sabato 22 giugno – ore 11:00 – presso la sala consiliare Ca Anselmi, via Grigoletti, 11 Fontanafredda 

Tutte le informazioni possono essere raccolte scrivendo a cladap@micso.net o attraverso l’indirizzo Facebook http://www.facebook.com/#!/pages/Rugby-Festival-2013/173433472714875

Share this post

  • Subscribe to our RSS feed
  • Share this post on Delicious
  • StumbleUpon this post
  • Share this post on Digg
  • Tweet about this post
  • Share this post on Mixx
  • Share this post on Technorati
  • Share this post on Facebook
  • Share this post on NewsVine
  • Share this post on Reddit
  • Share this post on Google
  • Share this post on LinkedIn
There are no responses so far.

New comments are closed.